SCADENZE ENTRO 11/01/2017: Aggiornamento per lavoratori
preposti, dirigenti e RSPP DL

– Aggiornamento della durata di 6 ore per lavoratori, preposti e dirigenti con formazione già effettuata alla data del 11/01/2012 (comprovata dal datore di lavoro) e fatta dopo il 11/01/2007 (anch’essa documentata e fatta nel rispetto nelle norme vigenti precedentemente all’Accordo);
– Aggiornamento della durata di 6, 10 o 14 ore (la durata infatti in relazione al settore di rischio attività cui appartiene l’azienda) per Datori di Lavoro che rivestono la funzione di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione che abbiano effettuato una formazione (conforme al DM 16/01/1997) documentata successivamente al 01/01/1997.

LASI SRL ORGANIZZA A PARTIRE DA GIUGNO 2016 I CORSI DI AGGIORNAMENTO.

Per maggiori informazioni e per le iscrizoni contattare la nostra segreteria:

Tel. 0575/411750 mail: roberta.giani@virgilio.it

Corso di aggiornamento valido per le diverse figure della sicurezza
RLS, lavoratori, preposti, dirigenti e RSPP

Il 9 Dicembre 2015 dalle ore 14.00 alle ore 18.00 LASI SRL organizza una giornata formativa valida come aggiornamento per i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) e per le diverse figure quali lavoratori, preposti, dirigenti ed RSPP.

PROGRAMMA EL CORSO:

  • L’ R.L.S. nel D.Lgs. 81/08;
  • Ruoli e responsabilità: datore di lavoro, dirigenti, preposti e lavoratori;
  • Le tecniche di comunicazione del rischio in azienda;
  • La comunicazione come elemento di prevenzione dello stress lavoro-correlato;
  • Uso dei dispositivi di protezione individuale I, II, III cat.

Iscrizioni aperte fino al 30/11/2015 per RLS, lavoratori, preposti, dirigenti ed RSPP.

 

Tel. 0575/411750 Mail: formazione@lasi.it.

 

ARCHIVIO NEWS

News di Febbraio 2016:

Dal 18 MARZO 2016 anche i Datori di Lavoro, in possesso dei requisiti di svolgimento diretto dei compiti del servizio di prevenzione e protezione di cui all’articolo 34 del d.lgs. n. 81/2008,  per continuare a svolgere la formazione ai propri lavoratori come previsto dall’ Accordo Stato-Regioni del 21.12.2011, devono dimostrare di essere in possesso di uno dei criteri previsti dal Decreto Interministeriale del 06 Marzo 2013 “Criteri di qualificazione del FORMATORE”.

 

News di Ottobre 2015:

La presente per informare che tra i decreti attuativi del Jobs Act sono intervenute delle modifiche ed integrazioni che hanno riguardato anche disposizioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.
Tra le diverse semplificazioni vogliamo porre all’attenzione di tutte le aziende la seguente semplificazione:
– lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di primo soccorso, nonché di prevenzione degli incendi e di evacuazione, anche nelle imprese o unità produttive che superano i cinque lavoratori.

LA NUOVA VERSIONE DELLE NORME ISO 9001 E ISO 14001

Presso la sede formativa LASI SRL L.go Torricelli, 7 Loc. Pieve al Toppo 52041 Civitella in val di Chiana (Ar)

Il 12 APRILE 2016

Programma:

Il rinnovato approccio alla gestione ambientale introdotto dalla ISO 14001:2015
La nuova visione proattiva
Tempi di adeguamento ai nuovi requisiti

L’adozione della High Level Structure (HLS)
La nuova struttura comune delle norme ISO 14001 e ISO 9001
Nuovi capitoli/requisiti e differenze con la precedente versione della ISO 14001:2004

Nuovi termini e definizioni
Organizzazione, Sistema di gestione ambientale, obblighi di conformità, rischio

Il contesto dell’organizzazione
Analisi del contesto ed individuazione dei fattori interni ed esterni
Le parti interessate e le istanze rilevanti                                                                                                             La definizione del nuovo campo di applicazione del Sistema di gestione ambientale
Gli obblighi di conformità e gli aspetti ambientali

L’introduzione dell’innovativo concetto del Risk-based thinking
L’approccio al rischio nella pianificazione del Sistema di gestione ambientale
Gestione dei rischi e delle opportunità del contesto dell’organizzazione

Life Cycle Perspective e value chain
L’allargamento del contesto di riferimento agli aspetti ambientali indiretti
Processi in outsourcing e controllo operativo

Il ruolo centrale del top management (Ledership)
Relatore:

Arch. Andrea Sillani (Valutatore ambientale certificato AICQ-SICEV e auditor per i Sistemi gestione qualità/ambiente)

Durata:

8 ore

 

ISCRIZIONI APERTE FINO AL 31 Marzo 2016.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI E PER L’ISCRIZONE, CONTATTARE I NOSTRI UFFICI:

LASI SRL – Settore Formazione: Tel 0575/411750 – Mail: formazione@lasi.it

 

FORMAZIONE PER TECNICI ADDETTI AI LAVORI ELETTRICI
FUORI TENSIONE PES

SEDE: presso sede formativa LASI SRL, L.go Torricelli n. 7 Loc. Pieve al Toppo 52041 (Ar)

Periodo: Giugno 2016

PROGRAMMA DEL CORSO: Norme nazionali e comunitarie sulla sicurezza; Testo unico sulla sicurezza D.Lgs. n. 81/2008; Legge n. 186/1968; DPR n. 462/2001; DM n. 37/2008 (ex legge n. 46/1990); Norme di buona tecnica; Norme CEI. Parametri che determinano la pericolosità dell’elettricità. Importanza del pronto soccorso. DPI (dispositivi di protezione individuale). Criteri di scelta e di manutenzione dei DPI. Criteri di scelta e di manutenzione delle attrezzature di lavoro. Definizione di rischio. Criteri pratici per l’individuazione dei rischi. Criteri pratici di valutazione dei rischi. Sistemi di contenimento dei rischi. Parametri elettrici progettuali inerenti la sicurezza degli impianti. Corrente, tensione, resistenza. Classificazione dei sistemi elettrici in funzione della tensione e del collegamento a terra. Impianti di terra. Barriera e isolamento delle parti attive. Gradi di protezione IP delle apparecchiature elettriche. Marcatura CE. Marchi di qualità. Doppio isolamento. Sistemi elettrici FELV; PELV e SELV. Piano di intervento. Piano di lavoro. Consegna e la restituzione dell’impianto. Modalità di comunicazione. Organizzazione del posto di lavoro. Controllo dei DPI. Verifica dell’assenza di tensione. Controllo dell’attrezzature. Messa in sicurezza dell’impianto: messa a terra e cortocircuito. Distanze di sicurezza dalle parti attive. Barriere, gli ostacoli, gli impedimenti.

CERTIFICAZIONE FINALE: attestato di partecipazione finale.

 

Per maggiori informazioni ed iscrizioni contattare:

LASI SRL – settore formazione

Tel. 0575/411750 – mail: formazione@lasi.it

 

 

 

Seminario formativo
NUOVI CRITERI PER LA CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI

Data di svolgimento:   19 MAGGIO 2015 (orario: 09.00 – 13.00)

Sede:   sede formativa LASI SRL – L.go Torricelli n. 7 Loc. Pieve al Toppo 52041 (Ar)

Programma:

Inquadramento Normativo (Regolamento UE 1357/2014 e la Decisione UE 2014/955): novità rispetto al precedente quadro. Caratterizzazione e Classificazione: Novità.  Aspetti autorizzatori, SISTRI, Sicurezza e responsabilità.  Aspetti tecnici-analitici: la classificazione dei rifiuti, Modifica nelle attribuzioni delle caratteristiche di pericolo in particolare HP14, HP8, HP4.  Metodologie analitiche e certificati di analisi. Casi pratici: interventi di impianti di destinazione. Dibattito finale.

Iscrizioni aperte fino al 08/05/2015.

Contattare la nostra segreteria tel. 0575/411750 mail: formazione@lasi.it.

 

 

 

Corso di formazione per la preparazione all’esame per il
patentino dei gas tossici

PROSSIMA EDIZIONE IN PROGRAMMA PER OTTOBRE-2015.

Durata: circa 24 ore

Sede del corso: LASI SRL – L.go Torricelli n. 7 Loc. Pieve al Toppo 52041 (Ar)

Programma: Normativa gas tossici, principi chimica-fisica, primo soccorso, schede di sicurezza, descrizione bombole ed imballaggi, DPI (maschere, autorespiratori, filtri, ecc..), trasporto ADR, antincendio, esercitazioni e simulazioni in preparazione dell’esame.

Per maggiori informazioni contattare:

LASI SRL – settore Formazione, Roberta Giani Tel. 0575/411750 mail: formazione@lasi.it

Corso di aggiornamento per lavoratori addetti alla guida
del carrello elevatore

Durata: 4 ore

Sede del corso: Lasi Srl, L.go Torricelli n. 7 Loc. Pieve al Toppo 52041 (Ar)

Data di svolgimento: 25 Febbraio 2015 (dalle ore 8.30 alle ore 12.30)

Chi deve partecipare: tutti i soggetti formati precedentemente all’entrata in vigore dell’Accordo Stato-Regioni del 22.02.2012 perchè ricevuto una formazione non coerente con l’Accordo stesso, per esempio di durata inferiore alle 12 ore. <BR> L’Accordo ha introdotto l’aggiornamento periodico con cadenza quinquennale.

Contenuti:  Modulo giuridico-normativo e tecnico (1 ora): aggiornamenti normativi in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs. 81/08). Responsabilità dell’operatore. Rischi connessi all’impiego di carrelli semoventi: caduta del carico, rovesciamento, ribaltamento, urti delle persone con il carico o con elementi mobili del carrello, rischi legati all’ambiente, rischi legati all’uso delle diverse forme di energia. Dispsitivi di comando e di sicurezza. Le condizioni di equilibrio: fattori ed elemanti che influenzano la stabilità. Portate. Illustrazione e lettura delle targhette, tabelle o diagrammi di portata nomilale ed effettiva. Influenza delle condizioni di utilizzo sulle caratteristiche nominali di portata. Gli ausili alla conduzione. Controlli e manutenzione: verifiche giornaliere e periodiche; illustrazione dell’importanza del corretto utilizzo dei manuali di uso e manutenzione a corredo del carrello. Segnaletica di sicurezza nei luoghi di lavoro. Procedure di sicurezza durante la movimentazione e lo stazionamento del mezzo. Viabilità : ostacoli, percorsi pedonali, incroci, strettoie, portoni, varchi, ecc… Lavori in condizioni particolari ovvero all’esterno su terreni scivolosi e su pendenze econ scarsa visibilità Nozioni di guida. Norme sulla circolazione, movimentazione dei carichi, stoccaggio, ecc.. Rischi per la salute e la sicurezza collegati alla guida del carrello ed in particolare ai rischi riferibili all’ ambiente di lavoro, al rapporto uomo/macchina, allo stato di salute del guidatore. Nozioni sulle modalità tecniche, organizzative e comportamentali e di protezione personale idonee a prevenire i rischi.  

Modulo pratico per carrelli industriali semoventi (3 ore): iIlustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze. Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello. Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico.

Certificazione finale: Attestato di frequenza rilasciato a ciascun partecipante idoneo purchè abbia frequentato entro il 90% del monte ore e superato la verifica finale.

ISCRIZIONI APERTE FINO AL 18/02/2015, numero massimo di partecipanti 18 unità.

Per maggiori informazioni:

Roberta Giani LASI SRL – Settore Formazione Tel. 0575/411750 mail: formazione@lasi.it

Formazione specifica per le attrezzature di lavoro:
prima scadenza il 12 Marzo 2015

IL 12 MARZO 2015: SCADE L’OBBLIGO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER INCARICATI ALL’USO DI ATTREZZATURE (Ai sensi dell’ ACCORDO STATO-REGIONI DEL 22.02.2012, ENTRATO IN VIGORE IL 12 MARZO 2013).
L’ACCORDO INDIVIDUA LE ATTREZZATURE DI LAVORO PER LE QUALI E’ RICHIESTA SPECIFICA ABILITAZIONE DEI LAVORATORI STABILENDO CONTENUTI MINIMI E DURATA E VALIDITA’ DELLA FORMAZIONE PREGRESSA.
LE AZIENDE HANNO TEMPO FINO AL 12 MARZO 2015 PER FORMARE I PROPRI LAVORATORI CHE ALL’ENTRATA IN VIGORE DELL?ACCORDO ERANO GIA’ INCARICATI ALL’USO DI TALE ATTREZZATURE.

ELENCO DELLE ATTREZZATURE PER CUI E’ RICHIESTA SPECIFICA ABILITAZIONE: 
– piattaforme di lavoro mobili elevabili
– gru a torre
– gru mobile
– gru per autocarro
– carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo
(carrelli semoventi a braccio telescopico, carrelli industriali semoventi, carrelli/sollevatori/elevatori semoventi, telescopici rotativi)
– trattori agricoli o forestali
– Macchine movimento terra (escavatori idraulici, escavatori a fune, pale caricatrici frontali, terne, autoribaltabile a cingoli)
– pompe per calcestruzzo

LA FORMAZIONE RICEVUTA PRIMA DELL’ENTRATA IN VIGORE DELL’ACCORDO E’ RITENUTA VALIDA PERO’ DEVE ESSERE INTEGRATA ENTRO 24 MESI DALLA SUA ENTRATA IN VIGORE (12.03.2015) DAL MODULO DI AGGIORNAMENTO DI 4 ORE.

 

LASI ORGANIZZA TALI ATTIVITA’ FORMATIVE PRESSO LA SEDE DELL’AZIENDA DESTINATARIA OPPURE PRESSO LA PRORIA SEDE FORMATIVA CON L RAGGIUNGIMENTO DEL NUMERO MINIMO DI ALLIEVI.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONTATTARE IL SETTORE FORMAZIONE.

NUOVE DISPOSIZIONI PER GLI INCENERITORI
ED IMPIANTI DI COMBUSTIONE

CORSO DI FORMAZIONE ORGANIZZATO IN COLLABORAZIONE CON

OPUS AUTOMAZIONE SPA

IL 28 NOVEMBRE 2014 (08.30 – 13.30)

SEDE: LASI SRL – L.go Torricelli, 7 Loc. Pieve al Toppo 52041 (ar)

PROGRAMMA DEL CORSO:

Introduzione normativa – Norma UNI EN 14181:2005 – Emissioni da sorgente fissa

Assicurazione della qualità di sistemi di misurazione automatici: descrizione delle

procedure specifiche della norma per stabilire i livelli di assicurazione della qualità (QAL)

per i sistemi di misurazione automatici (AMS) installati su impianti industriali per la

determinazione della composizione e degli altri parametri degli effluenti gassosi.

  • Quadro normativo di riferimento
  • Le procedure QAL2 e AST – teoria ed implementazione
  • La procedura QAL3 – teoria ed implementazione

Brochures

Iscrizioni entro il 20/11/2014.

Contattare LASI SRL, Tel. 0575/411750 e-mail: formazione@lasi.it